BeautyStyle, Blog

Beach Beauty Essentials | Piccole abitudini per grande freschezza

Ciao ragazze!

Vi scrivo che sono ancora in accappatoio e sto nuovamente, incredibilmente, sudando. Ma và?Anche voi?

Caronte incombe senza pietà per nessuno e questo rende la vita di noi donne molto complicata.

Mi fa male il braccio dallo sventolarmi e rinfrescarmi ogni 5 minuti con le salviettine umidificate (messe in frigorifero come Marilyn faceva con il reggiseno), ho perso quasi 2 kg (seguono urla di gioia registrate) tra tante notti insonni e giornate passate a bere litri di acqua fredda con le gambe in alto sul muro, ma nonostante questo, IO NON CAMBIO IDEA.

http://myguidetohappiness.tumblr.com/post/123534430024

 

W l‘Estate!

W il camminare scalzi per casa, lo svegliarsi con un cappuccino in spiaggia, le cene romantiche all’aperto piene di candele, inforcare i rayban per una passeggiata in bici al tramonto, le chiacchierate sul balcone, la leggerezza dei vestitini colorati e dei cappelli di paglia, i pic-nic sull’erba con una birra ghiacciata, i capelli selvaggi che si asciugano all’aria, il gelato al pistacchio a mezzanotte. Devo continuare?

Mentre io ho gli occhi a cuore, molte di voi, irrimediabilmente abbracciate al ventilatore, staranno già commentando qui sotto acide come uno yogurt, che invece preferirebbero fissare la neve dai vetri appannati, ingozzarsi di polenta con la salsiccia e andare a caccia di legna per il fuoco, ma la bellezza del mondo io la vedo solo d’estate. Anzi, perché dura solo 3 mesi?

Se non l’avevate capito, benvenute in un altro post Beauty dove ho deciso di parlarvi dei miei “nuovi” prodotti salvavita per i 40 gradi, senza spendere una fortuna.

Sì, perché quello che adottate da ottobre ad aprile non va mica bene da maggio a settembre: bisogna sostituirlo, un po’ come quando fate il cambio dell’armadio. Vi svelo allora i miei irrinunciabili di Luglio, tutti uniti da un unico comune denominatore: la freschezza.

I piedi. No, non è un post per feticisti. Pensavate che i vostri glutei sarebbero stati i protagonisti dell’Estate? Ennò, sono loro, e non a caso sono in prima posizione. Se fino a qualche mese fa, potevamo anche permetterci lunghi periodi di assoluta noncuranza per l’estetica, adesso, tra spiaggia e sandali aperti, non è davvero il caso di sfoggiare dei piedi da Troll. Al contrario, già da aprile urge manutenzione: al di là della forma, bella o brutta, devono essere privi di imperfezioni, morbidi e perfettamente smaltati. Si sa, no? L’abito non farà il monaco ma piedi e mani curati fanno subito ordine e buon gusto. Ultimamente ho trovato un rimedio magico per migliorarli (ho più calli di Carla Fracci sob) e allo stesso tempo dare sollievo alle gambe gonfie come uno zampone per il caldo: il rituale dello scrub.

Pensate come mi sono commossa quando un’azienda eccezionale, Industrie Biomediche e Farmaceutiche srl, mi ha regalato il Natural Sea Soap Scrub per i piedi della linea Al Bio, Wellness and Beauty.

Partiamo dalla romantica confezione in vetro a barattolo, che ricorda quella delle conserve di marmellata, e da cui si può osservare il contenuto bianco candido (ho un debole per il packaging c’aggia fà), per passare poi agli ottimi ingredienti naturali, come il Sale Marino, gli olii vegetali, l’olio di Cocco , l’olio di Argan e il Timo. Incredibili, vero? Mi piacciono le profumazioni che sanno di fresco e di pulito!

IMG_20150716_133815

NATURAL SEA SOAP SCRUB PIEDI, ad alto contenuto di Sale Marino, con olii vegetali, olio di Cocco, olio di Argan e Timo. Compratelo e beneficiatene subito, consigliatissimo: è idratante, rivitalizzante e tonificante per la cute dei piedi. (150 g, 12 euro)

Senza troppe menate, vi dico che questo scrub è il migliore in circolazione. Non ho dubbi!

Come si usa? Ritagliatevi 10 minuti per voi, magari la sera, subito dopo la doccia, con il corpo maggiormente predisposto a rilassarsi, o subito appena sveglie (but first coffee), per dare una sferzata di energia alla circolazione e iniziare alla grande la giornata, trasformando almeno una/due volte a settimana il vostro bagno in un piccolo percorso benessere.

Sulle istruzioni c’è scritto di applicare il prodotto “a secco” sulle piante dei piedi, ma io vi consiglio di lasciarli prima un po’ a mollo nell’acqua calda, poi tamponarli e massaggiare un cucchiaino da caffè di granuli per 5 minuti, con movimenti circolari e fluidi cercando di scioglierne le tensioni (io preferisco aiutarmi con una pietra pomice con manico), per poi risciacquare bene con acqua fredda. La sua consistenza è deliziosa, leggerissima, sembra quella di una granita!

P1050564

Natural Sea Soap Scrud di Al Bio. No, non si mangia, ma è uno dei migliori rimedi anti-stress della nonna.

Risultato? Piedi di seta, (mai avuti così nonostante l’aver provato quasi tutte le marche in commercio, credetemi), pronti per essere smaltati, e mente rilassata che neanche dopo 2 ore di yoga.

Poi, voi lo sapete che sono un po’ zen e credo fedelmente nella medicina cinese che associa ogni parte del corpo ad una specifica area dei piedi: la pressione su questi punti, chiamati riflessogeni, è in grado di stimolare tutte le funzioni del corpo: digestione, disintossicazione, metabolismo, etc.

Sempre per completare le coccole, vi invito a provare anche Ice Feet, la crema gel rinfrescante”effetto ghiaccio” della stessa linea (125 ml, 7,50 euro), che con il suo freschissimo profumo alla menta e all’eucalipto, regala un temporaneo, ma delizioso sollievo. Inoltre, igienizza a fondo e riduce la sudorazione, eliminando i batteri responsabili del cattivo odore: anche questa io la metto in frigorifero come miracolo per i giorni più caldi. Insomma, avrete capito che più che frigo per gli alimenti il mio è un frigo per collezionare boccette, per la gioia dei miei genitori.

La crema: Dovrete ammettere, oramai a Luglio inoltrato, che avere una pelle perfetta con il tasso di umidità pari a quello dell’Oman è davvero arduo, se non impossibile.

Che si fa, allora? Semplice: sostituire il solito cosmetico invernale per il viso con uno più adatto a queste temperature infernali, ovvero idratante e non nutriente, e preferibilmente con un fattore di protezione per il sole, a meno che non vogliate riempirvi di brufoli e sembrare una focaccia unta. Poi, fate un po’ come ve pare.

Devo lodare ancora una volta la Al Bio (sì, oramai è ammore! Ne sono entusiasta!) in quanto propone una vasta gamma di cosmetici curativi per ogni problema ed esigenza di pelle: dalle creme purificanti per il viso (specifiche per dermatiti atopiche o per la psoriasi, utilissime anche in caso di scottature dopo il mare, rossori, desquamazioni e prurito) a quelle idratanti per il corpo come il latte dalla delicata fragranza di pulito (Body Refresh, 250 ml sui 6 euro) o la crema per le pelli secche (Active Skin, 125 ml per 9 euro) o quella rigenerante per le mani, subito fregata da mia madre.

Trovatemi un loro prodotto che non funzioni, che non sia ottimo.
Dai, provateci.

Ovviamente io le ho testate ed annusate TUTTE avidamente e le ho trovate davvero gradevoli come profumazione e texture: si assorbono con facilità, lasciano la pelle levigata e non irritano in alcun modo. Dopo l’uso di questi prodotti per una settimana, ho trovato la mia pelle migliorata e davvero radiosa. Promosse.

Farò nuovamente una puntatina nel loro e-commerce quest’inverno, quando la mia pelle sarà più difficile.

La mia Skin Care Routine Estiva prevede l’utilizzo di due prodotti.
Penso che ricomprerò il detergente per il viso Natural Soap, perché non ne posso più fare a meno: ha una fragranza delicata e fresca, l’ideale per i risvegli acciaccati dopo una notte insonne per l’afa, che essendo strutturato con tensioattivi non aggressivi, lascia la pelle morbidissima e sensibilmente pulita. Rimuove anche le impurità e il trucco!

Appena deterso il viso, stendo subito la mia crema preferita del momento, Jalu Face, ad alta concentrazione di acido ialuronico (30 ml per 12 euro): uso due gocce di siero, leggerissimo, al mattino e prima di andare a dormire e il mio viso è riposato, rimpolpato. Ideale per pelli secche e aride.

http://www.industriebiomedicheefarmaceutiche.com/Cosmetica/ordini.html

Siate furbe: correte a comprarlo, prima che la giovinezza e la beltade ci remino contro. JALU FACE, Crema Fluida Viso ad Alta Concentrazione di Acido Ialuronico (30 ml, 12 euro)

Care trentenni, che state blaterando “ma io sono ggiovane, così ggiovvane!”, guardate che alle rughe bisogna pensarci prima, non a danno fatto.

Ma insomma, dove li trovo questi prodotti?

La buona notizia è che non dovete mollare l’ombrellone, ma potete sbirciare pigramente tutte le loro infinite creazioni e scoperte qui, come shampoo (consiglio quello anticaduta alla caffeina!), trattamenti per il viso, saponi e creme per le mani, gel e olii balsamici per i dolori articolari, e molto altro ancora. Divertitevi. Se siete interessate ad acquistarli, dovrete semplicemente inviare una mail con l’ordine e il pagamento effettuato, e l’azienda vi recapiterà i prodotti a casa. Facile, no? Professionali e rapidissimi, avete la mia parola! (Il loro e-commerce è a momenti!)

L’Acqua Termale: Forse ti stai disidratando e non lo sai. Se solitamente nei periodi freddi un litro d’acqua al giorno ci era sufficiente, in questi giorni, sudiamo così tanto che dovremmo berne almeno il doppio, ovvero due litri, che corrispondono almeno ad 8 bicchieri d’acqua. Perché bisogna bere così tanto, anche se non abbiamo sete? Perché l’acqua depura, rallenta l’invecchiamento, e ci fa dimagrire (confermo!). Lo sapete già, occhei. La disidratazione provoca pelle secca, smagliature, macchie, un brutto incarnato e una mancanza di luminosità sulla pelle. Un miracolo racchiuso in una bottiglietta da tenere sempre nella borsa, insomma.

Ma nella borsa non dovete tenere solo l’acqua.

IMG_20150909_202812

Da tempo ho preso l’abitudine (o l’ossessione?) di portare sempre con me acqua fresca da vaporizzare sul viso e sul corpo. Niente mi toglie la stanchezza come un’acqua termale. Tra le novità cosmetiche da tenere sottocchio c’è sicuramente un’azienda francese, la Jonzac, creatrice di questa delicatissima eau thermale in spray, rigenerante e tonificante, prelevata direttamente da una profondità di 1850 m. Ipoallergenica, senza profumo, senza conservanti, lenitiva, anti-irritante: pensate che è stata addirittura accreditata dall’Accademia Francese di Medicina per la sua efficacia. Questa Thermal Spring Water, infatti, ricca di minerali ed elementi sulfurei, attiva il rinnovamento cellulare. Rivoluzionaria, vero? Soprattutto se passate la pausa pranzo in ufficio e avete bisogno di apparire sempre fresche, come dopo un weekend di vacanza. E poi, lo sapete, ho un debole per il viola del suo flacone, mi mette addosso armonia e buonumore. Come si usa? Basta vaporizzarne una sottile nebbia sul viso nei momenti in cui siete decisamente ko (ad esempio, come me ieri dopo un’ora bloccata in auto sotto il sole di mezzogiorno), e lasciare penetrare i suoi minerali per alcuni minuti, badando a risciacquare l’erogatore dopo l’uso. Il mio segreto? Conservarla in frigo e tirarla fuori al mattino, dopo lo sport o in viaggio, per una rilassante sensazione di benessere. 300 ml di benessere a portata di mano, sui 10 euro.

Il fondotinta: Per quanto mi riguarda, con questo caldo, ho scioperato con il fondotinta e i trucchi in generale. Vade retro Satana! E anche se abbronzata non sembro avere grandi difetti, a volte, questo non basta per nascondere un viso stanco o le imperfezioni, soprattutto quando si ha una serata importante. Ma allo stesso tempo, stufa di sbagliare sempre brand e ritrovarmi l’incarnato appesantito o con l’effetto maschera, mi ero rassegnata a vagare acqua e sapone, non sono proprio uguale a Gisele Bundchen. Diciamolo: il fondotinta perfetto per una donna è quello che le illumina il viso, ma in maniera leggera e naturale, come se non portasse addosso nulla. Solitamente recensisco solo prodotti bio, spero mi perdonerete se per una volta faccio un’eccezione.

Ho risolto la mia vita con Vichy Liftactiv Flexiteint, un fluido assolutamente innovativo, che maschera i difetti ed uniforma il colorito, rendendo la pelle levigata come dopo un lifting o una vacanza di due settimane tra i boschi delle Dolomiti. Forse più adatto alle pelli secche che a quelle grasse, onde evitare l’effetto lucido, è formulato con l’acqua termale di Vichy per ridurre i rischi di allergia, e ha un fattore di protezione 20 contro i raggi nocivi del sole. Prima di acquistarlo, eventualmente richiedete come me un campione in farmacia, di diverse nuance. L’effetto splendore è assicurato per 19 euro in 30 ml: io ne prelevo appena una/due dita e me lo spalmo con le mani come se fosse una crema. Immancabile d’estate!

http://www.mcfaddenspharmacy.com/uploadedfiles/sys_products/1400241518.jpg

Vichy Liftactiv Flexiteint , Fondotinta Anti-Rughe illuminante. 19 euro per 30 ml

Avete preso appunti? Spero che la mia Summer Review vi sia piaciuta e che ora possiate affrontare il cambio di temperatura senza sorprese e spese eccessive. Vi mando un grande bacio (ma non abbracciamoci troppo che fa caldo) e ci vediamo al prossimo post!

Fefa

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply bla bla blogger 24 luglio 2015 - Social-Evolution di Paola Chiesa 24 luglio 2015 at 5:04

    […] Beach Beauty Essentials | Piccole abitudini per grande freschezza. di Federica Farinelli […]

  • Leave a Reply