BeautyStyle, Blog

Come avere la pancia piatta come Candice Swanepoel e riuscire anche a respirare #welcomesummer

Niente paura.

Non sono qui per illustrarvi qualche strumento di tortura del Medioevo, tipo guaine strizza-ciccia da indossare con 30 gradi o disgustosi beveroni al sedano.

E se vi state chiedendo chi diavolo sia questa “Candice” dal cognome impronunciabile, vi dico subito che no, non è una pornodiva dell’Est bensì una delle modelle più famose di Victoria’s Secret con una delle pance più belle del globo. O almeno, io da donna, ho notato principalmente questa parte del corpo.

http://young-wanderer.tumblr.com/post/archive

Candice Swanepoel, Victoria’s Secret Model – e il suo invidiabile #flatstomach in tutta la sua gloria

 

Bella, eh? Lei mi piace non solo per questo, ma perché trasmette grazia ed equilibrio interiore. Stare in forma, essere femminili, ma senza diventarne malate, depresse e mettersi a contare le calorie: questo è il mio motto.

Un’altra delle donne che preferisco perché irradia solarità e benessere è Jennifer Lopez. Questa sì che esibisce con spavalderia le sue curve, lontana dall’ossessiva ricerca di perfezione estetica.

https://www.pinterest.com/pin/518265869594333314/

Jennifer Lopez

 

Una che non rinuncia al suo burrito ma nemmeno a svegliarsi alle 5 per fare workout.

Potrei guardare per anni la danza del ventre di Shakira. Oh, chi non desidera i suoi muscoli tonici e la sensualità selvaggia che trasmette? (Per la verità, io vorrei anche riuscire a muovere le tette come lei, ma di questo magari parleremo un’altra volta.) 

La pancia, insomma, è da millenni simbolo di femminilità con i suoi movimenti ad effetto, accompagnati dal tintinnio di perline, frange e monili. Impariamo?

Avere il vitino da vespa, tralaltro, è tornato di moda con i Crop Tops, quei top cortissimi, spesso di pizzo o ricamati all’uncinetto, che mostrano l’ombelico, da abbinare a pantaloni e gonne a vita alta. Quelli, per capirci, con cui Zara e H&M hanno fatto i miliardi.  Kendall Jenner ne è la regina incrontrastata! Ma immagino la vostra perplessità: a’ Federì, ‘nno te prego, possiamo anche evitare a trentanni di vestirci come Britney Spears nel video di Baby One More Time? 

top crot

Il Top Crot è perfetto per una sera estiva.

D’accordo, non avete tutti i torti, potete anche evitare questa mania modaiola della pancia in fuori. Quello che non possiamo evitare, tuttavia, è di prendercene cura.

Il lunedì lo riconosciamo perché le nostre pance sono, come al solito, gonfie.

Quante volte, dopo un weekend non proprio morigerato con gli amici, o a casa della suocera, con l’infinito corredo di aperitivi/primi/secondi/pizza/gelato, ci svegliamo con il ventre appesantito in maniera innaturale?

(Non c’ho più il fisico, avete ragione.)

Arghhh, che rabbia! Succede anche a voi di chiedervi: “Ma che cosa mi ha fatto male???”

Momento Piero Angela: Al di là del problema puramente estetico, dovete sapere che il 75% del funzionamento del sistema immunitario avviene nell’intestino; pertanto se qualcosa lì non funziona, questo purtroppo si ripercuoterà ovunque: nelle ossa deboli per malassorbimento, nella pelle, nelle influenze sempre più frequenti, nelle infiammazioni femminili, e tanto altro.

Si dice, infatti, che i capolavori del nostro corpo siano tre: cervello, cuore e intestino. Quest’ultimo è una delle parti più affascinanti del nostro organismo, una sorta di sistema nervoso in grado di gestirsi anche senza comandi. Non a caso l’instintività e la rabbia sembra si originino proprio lì, come una sorta di tempio delle emozioni.

Sebbene non si possa avere il controllo “totale” dei meccanismi che ci regolano, c’è comunque qualcosa che possiamo fare: ascoltarci, informarci e tentare di migliorare la situazione. Il più delle volte, infatti, siamo proprio noi la causa delle nostre malattie e dobbiamo lavorare con costanza per la nostra guarigione.

Cosa fare?

Precisando che non sono un medico o una nutrizionista, ed è bene consultare sempre uno specialista e fare delle analisi appropriate, per avere la conferma definitiva ai vostri dubbi ed escludere altre patologie, ecco dei pratici consigli su come schivare questa rogna della pancia gonfia.

  1. Preferire cibi freschi e organici, come fa Miranda Kerr.
  2. Leggere gli ingredienti e sostituirli con quelli green, almeno tre volte a settimana, è la cosa più consigliata. Uno sgarro una tantum è a prova di santo, ma se ogni giorno mangiamo “male”, lo stomaco a un certo punto metterà i paletti, fino ad infiammarsi radicalmente.

Consigli? Potremmo partire dal latte delle nostre colazioni quotidiane.

Il neonato che beve il latte della propria madre riceve l’alimento perfetto, fatto su misura per soddisfare i suoi bisogni, mentre quando questo viene pastorizzato, omogeneizzato e integrato con vitamine di sintesi diventa un alimento a tutti gli effetti negativo per il nostro organismo.

Eliminarlo? No, basta sostituirlo con alternative di tipo vegetale, che non contengono glutine, colesterolo né lattosio, oramai estremamente popolari nei banchi di tutti i supermercati.

http://groundworkcoffee.tumblr.com/ #healthy #wholefoods #healthfoods #glutenfreesoyfree #vegan #whatveganseat #superfoods #superfood #organic #nourish

Iced Ginger Chai Latte … che figata, vero?

 

E non costa neanche troppa fatica, perché le soluzioni proposte in sostituzione del nostro amato latte sono tante e uniscono tutte il gusto alla salute.

Provo tanta invidia per chi riesce ad eliminarlo completamente dalla propria alimentazione, prediligendo un buon the verde al limone o una spremuta (altre scelte consigliate): ma per me non esiste buongiorno senza cappuccino!

Così sono diventata soia-addicted e ho trovato grandi vantaggi. A me piace addirittura il suo profumo! Vi invito a provare altri sapori, scegliendo quello che più vi piace.

– Il latte di soia, bevanda di tendenza a livello internazionale, e forse quella più amata, ha la metà delle calorie del latte di mucca, non contiene colesterolo, è più digeribile, è un anti-cancro naturale e fa bene al cuore. Basta? Molti la demonizzano, adducendo addirittura che fa diventare sterile, ma in piccole dosi non creerà nessun problema. Provatene un cappuccino al bar! Vi consiglio di acquistare marche come Granarolo, Alpro, Alcenero, le migliori, almeno secondo me per sapore. Se, invece, siete delle creative e volete farlo a casa da voi, ecco una ricetta utile. Ottimi anche gli hamburger e gli yogurt ❤

– Il latte di riso, invece, naturalmente dolce e leggero, pertanto molto digeribile, è un naturale regolatore della mobilità del colon: per questo è indicato per chi soffre di stitichezza, gastrite o colon irritabile.

– Il latte di mandorla è il più gradevole e ha un dolcissimo profumo di mandorla: tuttavia, per il suo elevato apporto calorico (50 calorie ogni 100 ml), è bene non abusarne oltre un bicchiere al giorno. Vanta buone quantità di vitamine, come la E che è un antiossidante, e minerali come ferro, potassio e calcio.

Quando mi stufo del sapore del latte di soia, lo alterno con questa bevanda vegetale, che trovo gradevolissima sia per arricchire il caffè a colazione che per un fresco e digeribile break d’estate. Consiglio quella alla Soja Bio con Mandorla della Matt (attualmente un litro, in promozione a meno di 2 euro al supermercato) oppure quella al Riso e Mandorla della Céréal, ottima anche per realizzare crepes, salse, creme e dessert di ogni tipo, come il gelato fatto in casa. Come si fa? Basta versare un po’ di latte di mandorla e riso nei sacchetti per il ghiaccio, surgelare, frullare il tutto e versarlo nelle coppette.

http://indexfood.it/articoli/cereal-riso-e-mandorla-drink-bio/

100% vegetale, senza lattosio, senza aromi, senza glutine e zuccheri aggiunti. (1 litro, sui 3 euro)

– Il latte di avena, combatte il colesterolo “cattivo” e fornisce al nostro organismo energia a lungo termine. Per un risveglio creativo, inglese/irlandese, e nutriente, potete provare il famoso porridge, un semplice piatto a base di avena, appunto, uno di quei cibi definiti dagli Americani superfood per la sua ricchezza di nutrienti e vitamine (contiene infatti proteine, magnesio, potassio, ferro, calcio, vitamina E e vitamina B, non ha né sodio né colesterolo) e frutta fresca. Lo adorerete, soprattutto se fate sport.

 

http://groundworkcoffee.tumblr.com/

Matcha Green Tea Milkshake

– Il Matcha (Green Tea) Latte o Milkshake. Un altro dei miei preferiti. Per chi ancora non conoscesse il trend del momento, il Matcha è una particolare tipologia di Tè Verde Giapponese in polvere, che apporta vitamina C e antiossidanti (una quantità 137 volte superiore rispetto al normale tè verde). Ci si possono fare anche molti dolci, che assumono il caratteristico colore verde che a me mette buonumore! Come prepararlo? qui potete trovare una ricetta speciale.  

– Il latte Chai, entrato nei menu delle caffetterie cool di mezzo mondo, combina la schiuma di latte con un tè speziato allo zenzero (ma volendo anche cardamomo, cannella, chiodo di garofano, pepe, anice stellato o semi di finocchio). È un vero concentrato di proprietà benefiche: antibatterico, digestivo, tonificante e antisettico. Lo trovate da Starbucks&co, ma volendo, potete anche provare a farlo in casa. Insomma, non ci si annoia!

NB. Non limitatevi a credere che il calcio sia solo nel latte: un’alta concentrazione è presente anche nelle rape, nella senape, nei semi di girasole e di sesamo, nel crescione, nelle mandorle, nelle foglie verdi del cavolo e nelle alghe.

 

Quanti di noi però riescono a imporsi di mangiare bene durante il corso della giornata e ci riescono davvero?

Per chi pranza fuori casa come me non è facile avere la disciplina per scegliere sempre verdure, riso integrale e frutta fresca, e spesso si è costretti a ripiegare su pizza e crackers.

Tutte noi vorremmo alimentarci come quelle di Instagram che vanno avanti a figherrime ciotolone di insalatone con fragole e mirtilli e frullatoni detox, ma la realtà – lo so bene – è molto diversa e la scelta più pratica è sempre quella vincente.

E invece no, dobbiamo fare uno sforzo, perché poi saremo ricompensate!

  • Se dovete scegliere un gelato, preferite quello bio; se dovete acquistare gli yogurt o i formaggi, abbiate cura di mettere nel carrello quelli con i fermenti lattici vivi o il Bifidus
  • Se partecipate ad un aperitivo, bandite le bevande gassate, in favore di centrifugati alla frutta, e sostituite patatine e salatini con una fresca macedonia.
  • Se avete fame, fatevi un bel the. Bisogna mantenersi idratate!
  • No al cibo spazzatura, sì a nutrirsi quotidianamente di verdura e frutta (anche secca), e cibi ricchi di cereali (grano, segale, avena, orzo miglio, mais, grano saraceno, riso completo, pilpil o grano grossolanamente tritato e precotto), il più possibile.
  • Meno cioccolata e patatine che sballano la flora batterica e più integratori e vitamine anti-stanchezza.
  • Scegliete prodotti senza lievito. Usati nella preparazione di molti prodotti (pane, pizza, formaggi, yogurt, aceto, dado, etc) e in quella degli alcolici (vino e birra), i lieviti risultano spesso mal tollerati dal nostro corpo, e possono anche provocare rallentamenti intestinali e infiammazioni dure a morire (come la candida). Ma non disperate: in commercio, oggi ci sono tanti brand che ne sono privi e mettere sotto controllo o al bando i cibi fermentati è più facile di quanto pensate. Uno di questi è Geminal Bio, la linea di prodotti biologici (da 2, 18 euro) che produce biscotti (kamut e orzo tostato, frutti di bosco e avena) barrette, cornflakes (alla quinoa, al mirtillo e all’amaranto), cereali (crusca, avena) crostatine  al kamut, plumcake (crusca, avena), tortini (limone e farro), sfogliatine (mirtillo e kamut) ma anche sostituti del pane, integratori, condimenti, preparati in brodo, composte e succhi. Voilà!
http://www.germinalbio.it/it/prodotti.php

La linea della Geminal Bio

  • In farmacia esistono molti integratori contro il gonfiore intestinale, ma per assurdo, molti di loro contengono lattosio. ELGASIN, invece, senza glutine e senza lattosio, è a base di ß-galattosidasi, e Carvi: la ß-galattosidasi aiuta la digestione del lattosio (e degli alimenti che lo contengono) riducendo la fermentazione e la produzione di gas intestinali, mentre il Carvi contribuisce a regolare la motilità intestinale e l’eliminazione del gonfiore. Inoltre, è molto leggero e non provoca alcuna controindicazione. Senza dubbio lo ricomprerò. Son soddisfazioni!
integratore

ELGASIN è composto da 30 compresse, costa sui 14 euro ed è senza glutine e senza lattosio. Pancia piatta per tutte!

 

 

  • Per tonificare, vi consiglio il pilates, in grado di agire beneficamente anche sull’allineamento di schiena e spalle, e lo yoga (lo sapete che sono una fan) che rilassa la mente e rinforza i muscoli addominali. Più questi ultimi saranno forti, maggiore sarà la probabilità di farli apparire più piatti e armoniosi.
http://teenshealthandfitness.tumblr.com/

Grazie alla disciplina del Pilates, può essere facile rassodare e tonificare la pancia, seguendo un allenamento costante per tre volte alla settimana, da praticare anche comodamente in casa. Ce la puoi fare!

Anche se inizialmente sembreranno esercizi un po’ pesanti, specie se siete fuori allenamento, lasciate che il corpo si possa abituare gradualmente con poche ma consapevoli ripetizioni alla volta, “sentendo” il muscolo mentre lavora. Più siete concentrate, più la vostra tartaruga vi ringrazierà.

Mi auguro, come al solito, di esservi stata utile, avervi incuriosito e offerto delle idee creative per debellare i capricci beauty che più attanagliano noi donne. Oggi è sabato però e dato che la voglia di mangiare healthy alberga altrove, iniziate lunedì.

Un bacio e buon weekend!

Fefa

 

 

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Frida 29 giugno 2015 at 14:41

    Come sempre, divertente e utilissima! Quando hai detto che il caratteristico colore verde a te mette buonumore… so che pensavi a me! 😉

  • fefa
    Reply fefa 29 giugno 2015 at 14:45

    Ciao Nicoletta!
    Grazie mille, sono felice che ti sia piaciuto! ahahah ma ovvio!

    Fefa

  • Reply Eli Sunday Siyabi 30 giugno 2015 at 8:24

    La odio, questa Candice. Odio la sua pancia piatta!
    Invece adoro Fefa. Adoro ciò che scrive e come lo scrive, perché ti fa venire voglia di provare il latte di soia, che fino a ieri schifavi all’inverosimile. Questo si chiama saper scrivere! 😉
    Buona giornata!!

  • fefa
    Reply fefa 30 giugno 2015 at 9:22

    Buongiorno Eli!
    Grazie mille, apprezzo tanto!
    Hai ragione: la perfezione di Candice Swanepoel ti toglie il buonumore!
    Prova il cappuccino di soia nel miglior bar della tua zona: ho corrotto tante mie amiche così!
    Un abbraccio, Fefa

  • Leave a Reply